I ladri del sonno...

lunedì, 25 luglio 2016

I ladri del sonno...

Oggigiorno, sempre più persone soffrono di disturbi del sonno. In questo articolo analizzeremo alcuni dei principali motivi delll'insonnia.

Il sonno è essenziale. Senza riposo, il nostro corpo non può funzionare in modo corretto. Al giorno d'oggi, si arriva persino a parlare di una vera epidemia del sonno in quanto, purtroppo, ben un quarto della popolazione soffre di regolari disturbi durante la fase di riposo. Questo non comporta solo la riduzione delle prestazioni fisiche e mentali, ma vere e proprie conseguenze psicologiche che intaccano l'umore e provocano stress persistente. Il motivo è semplice da capire: il corpo si rigenera durante il sonno e assimila tutte le energie, riducendo tutte le sue funzioni. La pressione del sangue e la temperatura corporea si abbassano, la respirazione e i battiti cardiaci rallentano. Tutto questo è necessario al corpo per rigenerare tutte le funzioni e rilassarsi. Nel mondo moderno, sta diventando sempre più difficile trovare il tempo di godere di questa necessità. Intorno a noi esistono infatti tantissimi ostacoli e intralci che non ci permettono di riposare sufficientemente. I fastidi iniziano dai semplici rumori, come la televisione di sottofondo, le preoccupazioni, le luci... 
Analizziamo insieme alcuni di questi incomodi: 

Il rumore

Il rumore è, al giorno d'oggi, uno dei più grandi "ladri del sonno". Soprattutto se si vive vicino a strade trafficate o alla ferrovia, questi possono diventare insopportabili. L'opinione comune è che ci si abitua al rumore. Ma questo è vero solo in parte. Spesso si viene svegliati ma ci si riaddormenta immediatamente, senza avere neanche il tempo di rendersi conto di essere svegli. Nonostante non si sia consci di questo fatto, il riposo viene disturbato. Tutto questo danneggia la qualità del sonno, che è persino più importante della durata. 

I rumori, a lungo andare, alzano la pressione del sangue e aumentano gli ormoni dello stress. È interessante notare come la mortalità, nelle persone esposte continuamente al rumore, sia più elevata. Se ti senti preso in causa, ti consigliamo di cercare urgentemente una soluzione. Che sia traslocare, costrurire finestre più spesse o usare i tappi nelle orecchie durante la notte, questa è una scelta personale, ma è fondamentale far qualcosa contro il rumore costante.

La luce blu

La luce blu è quella emessa dagli schermi moderni, come televisori, smartphone o computer. Questa luce è un vero problema. I ricercatori hanno scoperto che l'occhio umano ha un proprio sistema di cellule nervose che è responsabile per l'assimilazione della luce blu. Durante il giorno, un'alta porzione di luce blu viene trasmessa dal sole. Questo è il segno per il nostro corpo per rilasciare gli ormoni dello stress, in modo che esso rimanga sveglio, vigile e attento. 

In serata, i toni blu svaniscono, lasciando il posto a quelli gialli e rossi. Il corpo può quindi secernere la melanina, che ci aiuta a prendere sonno.

Ma ecco che, proprio nel momento in cui ci stiamo per addormentare, arriva la luce artificiale del cellulare, carica di pigmenti blu, il cervello si riattiva sull'attenti e ci manda in confusione, facendoci perdere lo stato di dormiveglia e impedendoci di prendere sonno. 
Se il cervello viene sottoposto a questo stress, la qualità del riposo verrà danneggiata. Questo processo non è così intenso da essere percepito in modo attivo, ma, nel corso del tempo, può portare a veri e propri disturbi.

Sia per gli smartphone che per i computer, esistono nuove applicazioni utili a cambiare il colore dello schermo in automatico a seconda dell'orario. Consigliamo di provarle, sono normalmente gratuite!

Lo stress

Lo stress è uno dei fattori maggiori che disturbano e influenzano il sonno. Soprattutto lo stress cronico può portare a una riduzione sostanziale della durata del sonno. La conseguenza è l'abbassamento (o completa eliminazione) della fase di recupero che porta, nuovamente, allo stress. Si entra in un cerchio da cui è difficile uscire: ecco comparire irritabilità emotiva, nervoso e depressione. Un vero e proprio circolo vizioso.

È per questo importante riconoscere i momenti di stress e le cause e agire in tempo. Purtroppo, soprattutto al giorno d'oggi, esistono un'infinità di motivi che suscitano stress ed è difficile poter dare un consiglio su come tenerlo a bada. Quello che consigliamo è di praticare sport ed esercizi di rilassamento regolari. A tal proposito, ti invitiamo a leggere il nostro articolo "sport contro la depressione".

Le cattive abitudini

Lo stile di vita moderno è un vero e proprio vagabondo. Molte persone hanno abitudini che non sono realmente compatibili con il ritmo naturale del corpo. Il problema è che non ci ascoltiamo più. Se siamo stanchi, anziché schiacciare un sonnellino, beviamo un caffé. Abbiamo fame, anziché prendere tempo per un buon pranzo, preferiamo andare al fast food. Il pasto principale si sta spostando verso sera, in quanto nessuno di noi ha voglia di "perdere tempo" in pausa pranzo. Ed ecco che si cena, troppo, e si va subito a dormire. Lo stomaco pieno ci fa sentire gonfi ed diventa difficile addormentarsi.Tutti questi fattori diminuiscono la qualità del son no

A questo si aggiunge la vita frenetica, il non avere tempo per sé stessi e aver perso gli orari fissi per andare a letto. Tutti questi fattori, insieme, non fanno altro che diminuire la qualità del riposo.

Tutti questi esempi, se presi uno ad uno, sembrano poco gravi. Iniziano a diventare un vero problema quando ci si rende conto di rispecchiare più di un quadro. A questo punto, sarebbe meglio iniziare a pensare alla propria salute e cercare di cambiare le proprie abitudini, al fine di stimolare una bella dormita rilassante! 

“Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”

Ippocrate