Come migliorare le prestazioni cerebrali?

lunedì, 15 ottobre 2018

Come migliorare le prestazioni cerebrali?

I nostri cervelli, al giorno d'oggi, devono sempre essere più attivi. Per fare il meglio dobbiamo mantenerli in perfetta forma...

Nella società di oggi, il brainwork diventa sempre più importante. Ciò significa che dobbiamo essere in grado di lavorare in modo sempre più efficiente, creativo e con maggiore concentrazione. La base per tutto ciò è una buona prestazione cerebrale. Fortunatamente, ogni essere umano può fare qualcosa per se stesso. Negative sono le inezie quotidiane, perché queste fanno la differenza a lungo termine. Diamo un'occhiata a cosa possiamo trasformare per rendere il nostro cervello il più potente possibile.

Forma fisica

"Mens sana in corpere sano" è la frase latina che significa "una mente sana in un corpo sano". Quindi anche gli antichi romani sapevano che un corpo sano aveva anche bisogno di una buona energia cerebrale.

L'esercizio fisico è la chiave per maggiori prestazioni cognitive.

Se ci si muove a malapena, la frequenza del polso diminuisce, di conseguenza meno sangue e meno ossigeno entrano nel cervello. Ma non è solo importante fare sport. (A tal proposito, le attività che addestrano il sistema cardiovascolare del corpo sono particolarmente adatte per migliorare la resistenza).

Inoltre, esercizi regolari durante il lavoro sono essenziali per mantenere il cervello in attività.

Evitare lo stress

Gli ormoni dello stress nell'oraganismo portano a non pensare in maniera corretta. Il cortisolo ci consente di scegliere una prima opzione e aumenta la probabilità di una reazione eccessiva. Questo è ovviamente molto negativo per le buone prestazioni. Ciò dovrebbe essere contrastato affrontando attivamente i temi della gestione dello stress e dell'elusione.

Concentrazione

Più ci concentriamo su qualcosa, migliori sono le prestazioni mentali. Ora sorge la domanda su come ottenere una messa a fuoco nitida. Questo, purtroppo, non si ottiene durante la notte, ma ci vuole allenamento. È importante lavorare su questo per lungo tempo. Ma per essere in grado di lavorare in maniera focalizzata, sono importanti alcune cose.

  • Eliminare tutte le distrazioni
  • Lavorare da soli
  • Lavorare in un ambiente silenzioso

Cibo

Migliore è la dieta, migliori sono le prestazioni del cervello. Il cervello ha bisogno di carburante per funzionare. Pertanto, una dieta equilibrata e varia con abbondanza di verdure, frutta e cereali integrali e una grande rinuncia ai prodotti finiti o ai fast food, è la dieta migliore in quanto mantiene il cervello in perfetta forma.

Acqua

L'organismo consiste per la maggior parte di acqua. Non c'è da stupirsi, quindi, che il corpo e la mente non funzionino correttamente quando siamo disidratati. Ottimi sono due litri al giorno, ma potrebbero anche essere più. Per inciso, il tè non zuccherato e l'acqua sono i più adatti.

Sonno

Durante il sonno, il cervello rilascia varie tossine che si accumulano durante il giorno. Se non dormiamo abbastanza, questi rifiuti metabolici rimangono nel cervello. Risultato: il cervello non può funzionare correttamente e ci sentiamo stanchi. Dovremmo quindi fare attenzione a dormire da sette a otto ore per notte. Un sonno regolare dipende dalla qualità. È meglio dormire in una stanza fresca, tranquilla e completamente buia.

Un altro argomento per il sonno è quello consolidare le cose appena apprese. Più dormiamo, più velocemente impariamo.

Prendere appunti

Se le informazioni importanti interferiscono, di solito pensiamo: "Wow, devo ricordarmelo". Incidentalmente, pensiamo che ciò accada. Dopotutto, è un'informazione importante e vogliamo ricordarla. Sfortunatamente la realtà è diversa: dimentichiamo la maggior parte di tutto ciò che incontriamo ogni giorno. Ecco perché gli appunti, brevi e precisi, sono così importanti.

Inoltre, gli appunti creano spazio nel cervello. L'abbiamo scritto e, per così dire, l'abbiamo esternato, il che ci lascia maggiore attenzione su altre cose.

Usa i mnemonici

Il cervello pensa con le immagini ed è un'enorme macchina di associazione. Con l'aiuto delle tecniche mnemoniche, che sfruttano questi principi, è possibile ricordare le informazioni molto più velocemente del solito. Vale la pena considerare questo argomento.

Usare la creatività

Coloro che trascorrono tempo creativo nel loro tempo libero hanno una migliore possibilità di pensare fuori dagli schemi e trovare soluzioni creative e argute ai problemi. Inoltre, le attività creative sono un ottimo equilibrio per il lavoro stressante o la vita di tutti i giorni.

Pause

Con tutto lo sforzo, lo stress e la mancanza di tempo nel mondo di oggi, un importante dettaglio viene spesso dimenticato: le pause. Il nostro cervello ha bisogno di un'ozio regolare, dove non deve funzionare a tutta velocità. Se tutto ciò è carente, le prestazioni cognitive diminuiscono sempre di più.

Matenere una zona di comfort

In modo che il cervello non sia solo potente, ma rimanga attivo anche durante la terza fase dell'a terza età, bisogna addestrarlo. Funziona solo lasciando la zona di comfort e affrontando sempre nuove sfide. Se ci si arrende al pensiero di una sfida già all'inizio, abbiamo perso. Devono essere compiti che frustrano, ci stancano e ci spingono ai nostri limiti fisici e psicologici.

I cruciverba, i sudokus e Co. sono belli, ma solo nelle cose veramente faticose ma c'è qualcosa da guadagnare a lungo termine. Una nuova lingua, un nuovo strumento musicale, la danza....insomma, tutto ciò che ci fa sentire un pochino disgustati all'inizio è perfetto. E molto importante è: non mollare.

In conclusione: ci sono molte piccole e grandi cose che si possono fare o migliorare per aumentare le prestazioni del cervello. Ma, come sempre la cosa più importante è: devi farlo anche TU!