Quanto è sano fare allenamento?

lunedì, 29 febbraio 2016

Quanto è sano fare allenamento?

Quanto allenamento è davvero sano?

L'esercizio fisico mantiene giovani mente e corpo. Questo è indiscutibile. Ma ricordiamoci che troppo esercizio può danneggiare la salute. Ma dove si trova la linea di demarcazione?

Lo sport fa si che il corpo e la mente vengano rinforzati, non vi è alcun dubbio. Nuovi studi confermano gli effetti positivi di un regolare esercizio fisico, qualsiasi esso sia. Ma non bisogna eccedere. L'ambizione, insieme ad obiettivi di alte prestazioni, portano spesso ad un sovrallenamento che, nello sport amatoriale, può divenire pericoloso. Perchè?

Lo sport stanca, questo è del tutto normale perchè durante l'attività fisica viene stimolato lo sforzo. Gli effetti positivi di questo stimolo sono sostenuti dai muscoli del corpo che vengono rafforzati. Anche il sistema immunitario viene rafforzato e lo stress ridotto. Questo meccanismo avviene nel periodo di riposo grazie ad un processo di regolazione dell'organismo attraverso il quale il corpo si adatta agli sforzi precedenti. La resistenza e la forza aumentano lentamente dopo ogni esercizio fisico ed il nostro organismo cerca di adattarsi. 

Se non lasciamo un periodo di riposo al nostro corpo e facciamo troppa attività fisica, possono verificarsi dei problemi.

Un sovraccarico di sforzo può danneggiare il nostro corpo. I primi segni sono stanchezza costante, debolezza, insonnia, diminuzione dell'appetito, svogliatezza e persino depressione. Quando la linea di demarcazione viene superata e l'attività fisica diventa pressante, il sistema immunitario si indebolisce e si è più suscettibili agli infortuni. Questo può essere visto anche in alcuni atleti in quanto spesso superano il loro limite fisico e divengono estremamente sensibili alle malattie.

Purtroppo, molti atleti dilettanti cadono nell'errore di eccesso di sforzo. Questo può portare alla sindrome di sovrallenamento. In questo caso è necessario effettuare una pausa di diverse settimane in quanto, in casi estremi, possono verificarsi lesioni croniche e malattie cardiovascolari. 

La prevenzione è molto semplice. La cosa più importante è ascoltare il nostro corpo che ci enuncia quando l'allenamento è stato troppo intenso. Lo possiamo capire dal dolore, dalla mancanza di energia o dalla sensazione di non essere perfettamente in salute. A questo punto è doveroso un time out in quanto il  nostro organismo non è più in grado di far fronte a sforzi eccessivi.

Se si vuole fare sport ogni giorno, è possibile. Ci sono tante attività che si possono intrattenere. Per non eccedere troppo si può iniziare con un'attività che coinvolge solo la parte inferiore del corpo in modo che i muscoli della parte superiore abbiano un ruolo di compensazione e aiutino la muscolatura coinvolta nello sport a recuperare.

Il periodo medio per una buona formazione a livello sportivo è un allenamento di circa 2/5 ore per settimana. Il limite massimo dovrebbe dunque essere di 5 ore suddivise in 4/5 giorni in modo che l'organismo abbia dei giorni a disposizione per rigenerarsi.

Teniamo a mente che la rigenerazione dipende anche dall'intensità dell'allenamento. Con trenta minuti di jogging moderato, il corpo recupera molto più velocemente che non con trenta minuti di maratona. Quanto più è intenso l'allenamento, tanto più sarà difficile il recupero.

Solo seguendo le regole di un allenamento moderato ed un giusto riposo, le prestazioni sportive miglioreranno e il nostro fisico potrà giovarne a lungo termine.