Magnesio - minerale vitale

lunedì, 14 settembre 2015

Magnesio - minerale vitale

Senza magnesio non ci sarebbe vita sulla Terra. È essenziale per gli esseri umani come per la vegetazione. Nel corpo umano, è richiesto di ogni singola cellula, assicura il funzionamento del sistema nervoso e della consistenza delle ossa.

I crampi sono  probabilmente i segni più evidenti di una carenza di magnesio, ma non certo gli unici. Altri sintomi li troviamo nella stanchezza, nella depressione e nelle infiammazione. Al giorno d'oggi, sempre più persone soffrono di carenza di magnesio ma la maggior parte di esse non ne sono a conoscenza. Lo sviluppo industriale, lo stile di vita sempre più frenetica, specialmente nel mondo occidentale, sono una delle cause di carenza da magnesio.

Il fabbisogno giornaliero di magnesio dipende da molti fattori: dall'età, dal sesso, dal peso e dall'altezza dei soggetti. Le informazioni sulla quantità giornaliera raccomandata variano notevolmente. Per gli adulti si va da 350 mg al giorno a 1200 mg. Qui, gli esperti non hanno delle opinioni unanimi. Una maggiore necessità di magnesio è consigliata in condizioni di stress, attività fisica o da un consumo eccessivo di alcol, tè nero o bibite.

Un problema è che il nostro organismo non assimila tutto il magnesio che viene fornito  dal cibo. Solo circa un terzo è assorbito dall'intestino tenue, il suo assorbimento è influenzato da diversi fattori per esempio è inibito da alte concentrazioni di proteine, calcio e fosfati che assumiamo nella dieta. Diarrea e abuso di alcool sono altri fattori che diminuiscono i livelli di magnesio nell'organismo. Sarebbe quindi utile alimentare il nostro organismo con il magnesio più volte al giorno con piccole quantità. Gli studi hanno confermato che nel prendere una dose giornaliera di 360 mg, solo circa il 18 per cento viene assorbito dall'organismo dal corpo. Più l'assunzione di magnesio è bassa e più il tasso di assorbimento è alto, fino al 75%, più l'assunzione è alta e più l'assorbimento è basso, 25%. Un ormone chiamato aldosterone regola l'eliminazione del magnesio attraverso i reni garantendo così una giusto dosaggio.

Purtroppo, accade sempre più spesso di riscontrare carenze di magnesio nell'organismo umano. Questo ha anche a che fare con l'agricoltura industriale. I terreni diventano più forti essendo trattati con fertilizzanti artificiali che, però, non contengono magnesio. In combinazione con alimenti prodotti industrialmente la nostra dieta sarà carente di magnesio.

Per coprire il fabbisogno giornaliero di magnesio, ci sono diverse possibilità:  fondamentalmente una dieta sana ed equilibrata a base di cibi preparati al momento. Alimenti ricchi di magnesio sono ad es. Semi di zucca, cacao, legumi, noci, semi (sesamo, papavero, ecc), verdure, frutta, pane integrale, farina d'avena e amaranto.

Soprattutto al giorno d'oggi, per molte persone, ma non sempre è possibile nutrirsi di una dieta equilibrata. in questi casi gli integratori alimentari possono aiutare. Oggi vi è un'ampia scelta. Quale è il prodotto migliore è soggettivo. Possiamo trovare composti di magnesio in combinazione con acidi organici (sali di magnesio) come il gluconato. Ci sono anche numerosi preparati misti, integrati con vitamine.

Paracelso, medico e alchimista (1493/1541) disse: "è la dose che causa il veleno" Una dose troppo elevata di magnesio può causare molti effetti collaterali indesiderati (aritmia, nausea, vomito, diarrea, paralisi muscolare, abbassamento della pressione sanguigna. I dosaggi dovrebbero pertanto essere sempre rigorosamente rispettati.