Lo sport in inverno: (ness)un problema?

martedì, 12 gennaio 2016

Lo sport in inverno: (ness)un problema?

Lo sport deve essere divertimento e lo si può praticare anche quando la temperatura esterna è vicina allo zero. L’inverno non sarà dunque precluso nella pratica dello sport.

Quali sono gli sport praticabili durante il periodo invernale? Ovviamente non tutti. Con il freddo la respirazione diviene più lenta e di conseguenza è consigliabile iniziare con sport con un carico leggero come ad esempio lo sci di fondo, le escursioni, lo jogging e le passeggiate. È utile evitare sport che richiedono una formazione intensa qualora questa non sia già stata effettuata.

Se volete guidare la motocicletta, tenete presente l’effetto del vento gelido. La temperatura percepita sarà molto inferiore a quella effettiva. Meno 10 gradi possono essere percepiti come meno 30!

L’abbigliamento giusto fa la differenza, quindi è fondamentale praticare sport invernale con un abbigliamento adeguato. Innanzitutto la biancheria a contatto con la pelle deve trasportare l’umidità verso l’esterno in modo che il corpo non si raffreddi velocemente. Utilissimo è l’abbigliamento cosiddetto a cipolla e cioè composto da strati multipli sovrapposti.

Tuttavia è necessario che la circolazione dell’aria avvenga tra i singoli strati dell’abbigliamento. Se ciò non fosse il vapore acqueo non potrebbe uscire e gli abiti risulterebbero bagnati. Ad esempio il cotone non è molto indicato in quanto trattiene l’umidità. Lo strato più esterno dell’abbigliamento sportivo invernale deve essere antivento ma traspirante. Si consiglia, comunque, di non esagerare con troppi strati di capi di abbigliamento in quanto si rischierebbe di provare troppo caldo e di conseguenza sudare in maniera eccessiva.

Dal momento che in inverno il buio arriva molto presto, una buona idea è quella di munirsi di torce elettriche, in modo da essere intercettati immediatamente dagli utenti della strada.

Assicuratevi di indossare cappello e guanti (anche questi traspiranti). Circa il 40% del calore del corpo si disperde dal capo. Se c’è la neve ed il sole splende, è opportuno avere sempre con se occhiali da sole, meglio se con lenti antiriflesso.

Per andare in bicicletta è opportuno prendere in considerazione l’uso di copriscarpe.

Molto importante, durante l’inverno, è una corretta respirazione. Inspirate dal naso: l’aria verrà riscaldata, inumidita e filtrata (da batteri e sporco) e non sarà eccessivamente pesante sui polmoni. Espirate poi attraverso la bocca.

Al di sotto dei dieci gradi centigradi, come protezione aggiuntiva, dovremmo utilizzare una sciarpa sopra la bocca in modo che l’aria gelida si stemperi prima di entrare nei polmoni.

Sotto i 20 gradi la corsa non dovrebbe essere praticata. Ad una temperatura cosi bassa, l’aria non può essere in alcun modo riscaldata ed i polmoni subirebbero una sollecitazione estrema e pericolosa.

Per esercitare un esercizio fisico corretto durante la stagione invernale, è estremamente importante esercitare in precedenza un corretto riscaldamento. Il freddo aumenta il rischio di lesioni, ma anche se ci si è riscaldati in precedenza, l’approccio con lo sport invernale deve avvenire in maniera lenta.

Dal momento che, con il freddo, il nostro corpo si raffredda molto rapidamente, non si dovrebbe stare all’aperto troppo a lungo. Molto meglio esercizi brevi.

In seguito all’allenamento è molto importante cambiarsi subito gli abiti ed indossare indumenti asciutti. È più salutare stare 20 secondi a torso nudo all’aria aperta che 15 secondi con gli abiti bagnati dentro l’automobile. L’umidità favorisce patologie respiratorie, è quindi deleterio stare all’aria aperta con gli abiti bagnati.

Non dimenticarsi mai di bere. È possibile che in inverno la sensazione di sete sia minore ma è comunque importante assumere liquidi sufficienti.

“Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”

Ippocrate