I telomeri - il segreto di una vita lunga?

lunedì, 27 marzo 2017

I telomeri - il segreto di una vita lunga?

I telomeri, negli ultimi anni, sono sulla bocca di molte persone. Sono forse il segreto di una lunga vita?

Come invecchia l'essere umano?

Perché tutti gli esseri viventi, con l'invecchiamento, subiscono un deterioramento? Ancora non è del tutto chiaro, ma un ruolo importante in questo processo potrebbero averlo i telomeri. Questi sono le estremità dei cromosomi e si potrebbero definire quasi come i "berretti" di essi. Per fare un esempio, possiamo immaginare il pezzettino di plastica alla fine dei lacci delle scarpe che proteggono dallo sfilacciamento. I telomeri, dunque, proteggono i cromosomi.

Ogni qualvolta che una cellula si divide, i telomeri diventano più corti, fino a raggiungere una dimensione in cui la cellula non è piú in grado di dividersi. A questo punto, la cellula invecchia e muore. Più i telomeri sono corti, maggiore è la probabilità del il DNA delle cellule venga danneggiato. Se riusciamo a proteggere i telomeri, più la vita delle cellule si può prolungare.

Gli scienziati hanno ora scoperto un enzima che allunga artificialmente i telomeri delle cellule. Con questi risultati alcune malattie associate ad essi, potrebbero essere eliminate; tra queste il diabete o le malattie cardiache.

L'immortalità?

Potrebbe questo enzima responsabile dell'allungamento dei telomeri, far si che un essere umano possa vivere in eterno? Purtroppo no; anche se i telomeri giocano un ruolo molto importante riguardo l'invecchiamento, non sono gli unici responsabili. Secondo le attuali conoscenze, una persona potrebbe vivere in condizioni ottimali fino a 120 anni. Questo dovrebbe essere il confine naturale della nostra vita.

Invecchiare in buona salute

Se fossimo in grado di condurre una vita sana mantenendo i telomeri più lunghi, anche la nostra vita si allungherebbe. Più corti saranno i telomeri e più saremo predisposti a malattie come l'aterosclerosi, il diabete e altre malattie legate prevalentemente all'età.

Come mantenere sani i telomeri?

Ci sono due fattori che influenzano la lunghezza dei telomeri. Ci sono comportamenti che li accorciano e altri che, invece, hanno un effetto positivo e li allungano.

Cosa non fare

Molto negativi per la lunghezza dei telomeri sono il fumo, lo stress e le tossine ambientali. Attraverso ciascuno di questi fattori, le nostre cellule si dividono più rapidamente e più spesso. Ogni divisione cellulare accorcia i telomeri e le cellule invecchiano più rapidamente.

Il fumo, ad esempio, danneggia la materia genetica. Se le nostre cellule cercano di contrastare i problemi legati ai comportamenti, aumentano il loro "lavoro" ed il risultato non è altro che una probabilità molto più alta di contrarre malattie legate all'età.

Lo stress colpisce i nostri telomeri direttamente. Questo è il risultato di parecchi studi. Le persone con stress cronico sono le più soggette ad ammalarsi.

Cosa si può fare

Effetti positivi, sia fisici che psicologici, possono influenzare la salute dei telomeri. Ecco i più importanti:

  • L'attività fisica quotidiana ha dimostrato di essere un mezzo molto efficace per proteggere i nostri telomeri. Sport di resistenza (3x45 minuti a settimana) e high-intensity interval training (HIIT) sono i più consigliati
  • Una dieta sana, molta frutta e verdura, prodotti grezzi ecc. hanno effetto positivo sulla salute
  • Diamo alla nostra mente nuovi input che ci aiuteranno a discutere, parlare con altre persone, ridere, ecc. Cerchiamo di avere un atteggiamento positivo; ostilità e pessimismo non aiutano
  • Da non dimenticare la prevenzione contro lo stress. Con varie tecniche di rilassamento possiamo attivare la telomerasi. Questo è un enzima che è in grado di di preservare i telomeri e allungare la vita cellulare.
    Nota: esistono già in commercio farmaci contenenti telomerasi ma, purtroppo, potrebbero aumentare il rischio di cancro e questo ha messo in guardia gli esperti. Per il momento, il comportamento migliore è il rilassamento e un sano stile di vita