Colesterolo? Qualche info utile..

giovedì, 16 marzo 2017

Colesterolo? Qualche info utile..

Se ci fosse un film dal titolo "malattie cardiovascolari e loro cause", il protagonista cattivo sarebbe il colesterolo. Ma sarà del tutto vero? Ultimamente le voci che smentiscono questa causa sono molte.

Ogni anno, 17,5 milioni di persone muoiono a causa di malattie cardiovascolari che sono la principale causa di morte nei paesi occidentali industrializzati. Il colpevole è spesso il colesterolo.

Recentemente, tuttavia, le voci critiche sono sempre più forti. Queste voci non vedono la correlazione tra colesterolo alto ed il rischio di malattie cardiovascolari. Di seguito affronteremo le due posizioni.

Il ruolo del colesterolo nel corpo

Opinione prevalente: senza il colesterolo non si può vivere. È una delle sostanze che rafforza le membrane cellulari e contribuisce alla formazione di ormoni in altre sostanze. Viene prodotto principalmente dal fegato e pertanto deve essere aggiunto solo in piccole quantità nella dieta.

Le voci critiche: quasi tutte le cellule del corpo possono formare il colesterolo. Il colesterolo, necessario all'organismo, viene prodotto dal fegato e proviene dagli alimenti. Coloro che soffrono di carenza di colesterolo hanno problemi neurologici e altri disturbi, e un sistema immunitario indebolito. Questa mancanza ha ragioni genetiche.

Cosa sono il colesterolo buono e quello cattivo?

Opinione prevalente: c'è il colesterolo cattivo denominato LDL e quello buono denominato HDL. Se l'LDL è in eccesso può portare a depositi di grasso nel sangue con conseguente arteriosclerosi. Il colesterolo HDL, invece, trasporta i grassi al fegato dove vengono escreti attraverso la bile.

Le voci contrarie: vi è un solo colesterolo. Nei test, un alto livello di HDL è stato associato ad un minor rischio di malattie cardiovascolari. Spesso, però, causa ed effetto vengono confusi. Ad esempio, se i livelli di LDL aumentano, la causa è la mancanza di movimento fisico. Il colesterolo è quindi uno scarso indicatore dello stato del sistema cardiovascolare.

I motivi del colesterolo elevato

Opinione prevalente: i fattori per cui i livelli di colesterolo possono risultare elevati sono molti: predisposizione genetica, età, sesso, una dieta ricca di grassi, mancanza di esercizio fisico, dislipidemia, ecc.

Voci contrarie: un livello di colesterolo alto non è necessariamente il sintomo di una malattia, ma può indicare un metabolismo lipoproteico disturbato. In ogni caso ognuno di noi è diverso ed ha quindi livelli diversi di colesterolemia. Teniamo anche conto del fatto che durante la giornata i livelli cambiano.

Il colesterolo alto può provocare attacchi di cuore?

Opinione prevalente: l'accumulo crescente di colesterolo LDL conduce ad aterosclerosi. Questo è favorito anche da altri fattori quali il diabete e il fumo. L'indurimento delle arterie causa la malattia coronarica,  principale causa di morte nei paesi industrializzati occidentali.

Le voci contrarie: non è mai stato veramente confermato che un colesterolo più basso protegge contro le malattie cardiovascolari. Questo è vero solo in casi eccezionali. Un attacco cardiaco è causato dalla ostruzione delle arterie da coaguli di sangue. Il rischio causato dall'LDL non è la sua concentrazione nel sangue. Il rischio è causato dall'ossidazione. Tutto ciò è causa di fumo, mancanza di esercizio fisico e una dieta non sana. Abbassare il colesterolo per prevenire un attacco di cuore non serve. Attualmente, alcuni studi stanno portando al risultato che gli antiossidanti possono avere effetti benefici contro il rischio di attacchi cardiaci.

Come si possono influenzare i livelli di colesterolo?

Opinione prevalente: una sana alimentazione e l'attività fisica sono le basi fondamentali. Perdita di peso, riduzione di alcol e fumo possono ridurre i livelli di colesterolo nel sangue fino al 15%.

Voci contrarie: supponendo che il colesterolo sia irrilevante, non vi è nessuna necessità di correggere i suoi valori. È meglio scegliere uno stile di vita che promuove la salute del cuore.

Una dieta a basso contenuto di grassi riduce il rischio di attacchi di cuore?

Opinione prevalente: dipende dai grassi. Gli acidi grassi saturi sono considerati i produttori di colesterolo e, di conseguenza, sono causa di attacchi di cuore. Dovremmo consumare maggiori quantità di grassi insaturi.

Voci contrarie: una quantità elevata di grassi saturi aumenta i livelli di lipoproteine e di colesterolo.​​ L'assunzione di acidi grassi insaturi (soprattutto omega-6) abbassa la lipoproteina. Questo, tuttavia, non diminuisce il rischio di infarto. Alcuni studi suggeriscono che il consumo di acidi grassi omega-6 aumenta il rischio di infarto del miocardio e la possibilità di ammalarsi di cancro. 

Nota: Le dichiarazioni contenute nel presente articolo sono a scopo informativo. L'informazione non può sostituire la consulenza medica competente. Contattate sempre il vostro medico di fiducia.