Sport durante le vacanze? Ne vale la pena!

lunedì, 13 luglio 2015

Sport durante le vacanze? Ne vale la pena!

Spesso, durante le vacanze, l'attività fisica viene messa da parte. Una vacanza al mare è quasi sempre oziosa, stiamo sdraiati sui lettini ad ammirare il panorama e, a parte qualche bracciata, l'esercizio fisico spesso cade completamente. Come se non bastasse, a vacanza finita, abbiamo bisogno di riposo per ritornare ai ritmi lavorativi....

Tutti noi aspettiamo le vacanze con ansia sognando quell'inerzia che durante tutto l'anno non possiamo permetterci. Le sane abitudini alimentari e sportive vengono messe da parte e la frase che ripetiamo mentalmente è "tanto è vacanza". Cadiamo così nella trappola dell'abuso di calorie e dell'ozio. La parola magica per evitare eccessi alimentari e inattivatà fisica è "varietà"

Impossibile svolgere le stesse attività fisiche in vacanza come a casa. La palestra è lontana, gli esercizi da eseguire diversi ma abbiamo la possibilità di provare nuovi sport, che ci daranno nuovi e motivati stimoli.

In ogni caso, non ha nessun senso allenarsi faticosamente per qualche settimana prima di andare in vacanza per sfoggiare un corpo perfetto in spiaggia. Il comportamento corretto dovrebbe essere quello di essere sempre in forma, dodici mesi all'anno, e di allenarsi costantemente.

L'attività fisica durante le vacanze non serve certo per avere magicamente in poco tempo dei fisici statuari ma semplicemente per contrastare il "far nulla" e non avere troppi sensi di colpa. La nostra coscienza sarà a posto e potremo gustarci i cibi e sbizzarrirci con essi.

Ma cosa succede quando non ci sono gli impianti sportivi nell'albergo che abbiamo scelto o  la palestra rimarrà chiusa per ristrutturazione e inoltre abbiamo dimenticato le scarpe da ginnastica a casa? Nessun problema: ci sono tanti altri modi e mezzi per tenersi in forma. Esercizi con solo l'ausilio del nostro corpo possono essere effettuati ovunque, anche nella camera d'albergo. Eccone alcuni:

  • Petto e bicipiti: flessioni! Tre serie da 15 ripetizioni e 120 secondi di riposo tra una serie e l'altra.
  • Ventre: distendersi a pancia in su e alzare le gambe in modo che i piedi siano sospesi e che il ginocchio formi un angolo di 90°.
    Alzare busto e capo, contraendo gli addonimani. Rimanere fermi in questa posizione per 20 secondi. Per mantenere l'equilibrio si possono appoggiare le mani lungo i fianchi. Effettuare l'esercizio per 5 serie da 20 secondi, con 30 secondi di pausa tra una serie e l'altra.
  • Gambe: appoggiare la schiena al muro, abbassarsi con le gambe e formare, con le gincchia, un angolo di 90°.Mantenere questa posizione per 60 secondi. Effettuare tre ripetizioni con 120 secondi di riposo tra una serie e l'altra.
  • Schiena: sdraiarsi sul ventre pancia e alzare di qualche centimetro entrambe le braccia e le gambe. Abbassare il braccio sinistro e la gamba destra, senza toccare il suolo. Ripetere l'operazione con il braccio destro e la gamba sinistra. Eseguire tre serie da 20 secondi con 60 secondi di riposo tra una serie e l'altra.

Inoltre, si può ridurre il rischio della crescita della pancetta a causa degli eccessi della vacanza avendo qualche accortezza giornaliera:

  • Ascolta il tuo corpo: se ti senti pieno, smetti di mangiare! Non abbuffarti solamente perché ti dispiace non finire tutto il cibo presente in tavola. Cerca di godere ogni boccone e non esagerare con le quantità.
  • Bevi molto: almeno due o tre litri al giorno per garantire una giusta idratazione e contrastare la sensazione di fame. 
  • Evita, se possibile, i carboidrati: sono alimenti ricchi di zucchero ma Il corpo non riceve energia da essi ma li trasforma in grasso. Verdure, pesce e carni magre sono i cibi ideali per la cena. Anche l'alcol dovrebbe essere evitato. Bevande alcoliche, come anche i cocktail, contengono tantissimi zuccheri.
“Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”

Ippocrate