La vitamina E

mercoledì, 08 luglio 2015

La vitamina E

Le vitamine sono molecole organiche necessarie come fonte di energia e per tante altre funzioni vitali. Poiché il nostro organismo non è in grado di produrre vitamine, esse devono essere assunte attraverso il cibo. Una di queste è la vitamina E 

In realtà non esiste una sola vitamina E. La vitamina E è la denominazione che viene data ad un gruppo di sostanze liposolubili con attività antiossidanti che svolgono una funzione simile nel corpo, ma che  non hanno una struttura chimica comune. Il gruppo di vitamina E si presenta in otto forme chimiche.

Gli antiossidanti proteggono le cellule dagli effetti dannosi dei radicali liberi. Oltre all'attività antiiossidante questa vitamina è coinvolta nelle difese iimmunitarie e in altri processi metabolici. La vitamina E è necessaria per la pelle e per i capelli. Le ferite guariscono più velocemente, la pelle diventa più solida, i capelli crescono più velocemente e più forti .

I meccanismi di azione di questo gruppo di vitamine proteggono le pareti delle arterie, aiutano a ridurre l'infiammazione e rafforzare il sistema immunitario. Essi hanno anche effetti neuroprotettivi di prevenzione contro l'Alzheimer. Non è da sottovalutare anche che la vitamina E può bloccare la formazione di nitrosammine cancerogene formate nello stomaco e proteggere contro il cancro attraverso il rafforzamento della funzione immunitaria.

La vitamina E è una vitamina solubile nel grasso che può essere immagazzinata in tutti gli organi del corpo, ma soprattutto nel tessuto adiposo e nelle ghiandole surrenali. Stimola la secrezione urinaria ed è afficace per riequilibrare l'ipertensione.

Un'ottima fonte vegetale di vitamina E è l'olio di germe di grano ma si trova anche in altri oli spremuti a freddo come soia, arachidi, mais olive, girasole ecc. Se si desidera utilizzare un olio per friggere gli alimenti, è consigliato anche l'olio di palma rosso che è considerato uno degli oli commestibili più nutrienti esistenti in natura e l'olio di cocco biologico. Altre fonti ricche di vitamina E sono le noci, le nocciole, le mandorle, i pinoli. La troviamo anche negli ortaggi come gli asparagi, i pomodori, i broccoli ecc., nei cereali come la crusca di grano, l'avena, il mais, la segale. Poiché gli animali assorbono vitamina E dal cibo, anche uova, latte e carne rappresentano fonti di questa vitamina.

Per quanto riguarda la dose giornaliera non ci sono raccomandazioni uguali per tutti. Il fabbisogno giornaliero è fortemente dipendente dai singoli stili di vita e dalle abitudini alimentari.