HIIT - un training alla moda?

lunedì, 11 luglio 2016

HIIT - un training alla moda?

Al giorno d'oggi, poche persone riescono a trovare il tempo per effettuare sport regolarmente. Negli ultimi tempi, si sta riscoprendo l'allenamento HIT (high intensity Interval training). Ma cosa significa?  

Suona come un rimedio miracoloso per chi ha poco tempo e quindi non raggiunge una quantità adeguata di esercizio: high intensity interval training o HIIT aiuta a migliorare, con pochi esericizi, il metabolismo, la resistenza e la salute. Si tratta solo di promesse a vuoto o è la verita? Ecco alcuni dei dati più importanti:

Che cosa è HIIT?

Il nome già ci svela di cosa si tratta. HIIT è un allenamento ad alta intensità cardiovascolare che, logicamente, non può essere sostenuto per un tempo lungo e per questo è intervallato da brevi fasi di recupero. 

Differenza tra HIIT e normale allenamento di resistenza

La principale differenza tra questi due tipi di formazione può essere descritta come segue: alta intensità vs. alta estensione. Si tratta di due sistemi completamente diversi. L'allenamento di resistenza classico è un corso di allenamento ad alto volume (HVT: High Volume Training), HIIT, al contrario, è un esercizio dalla grande intensità. Durante un allenamento HIIT in poco tempo viene consumato il massimo di ossigeno (= allenamento anaerobico), così che l'effetto dell'allenamento sia sostenibile. Durante l'allenamento HVT l'intensità è moderata nel corso del tempo (= esercizio aerobico).

HIIT - un nuovo concetto?

Gli esercizi HIIT non sono proprio una novità. Il principio di base è ancora più vecchio dell'allenamento di resistenza classico. Già negli anni 30, è stato sviluppato un simile allenamento per le corse a breve-medie distanze. Questo allenamento intenso ad intervalli si basa su risultati realmente ricavati dall'allenatore della nazionale di atletica svedese. 

Il leggendario corridore ceco Emil Zatopek doveva le sue vittorie a questo tipo di allenamento!

Cosa rende l'allenamento HIIT così attrattivo?

Questi allenamenti brevi sono soprattutto interessanti per persone che difficilmente trovano il tempo e cercano un allenamento altamente efficiente. Infatti, con questo allenamento, in un decimo del tempo si raggiungono gli stessi risultati come nell'allenamento tradizionale.  

Cosa dicono gli studi scientifici?

Oggigiorno, ci sono tantissimi studi scientifici che analizzano questo tipi di allenamento, divenuto molto di moda. Il vero problema è che non possono essere realmente confrontati tra di loro perchè molto diversi nel metodo. 

Possiamo però tirare le somme e riassumere questi studi.

L'aumento della prestazione grazie ad allenamenti HIIT sono stati uguali nella maggior parte degli studi. Infatti, questo allenamento agisce proprio sulla resistenza e per questo è molto più efficace del classico allenamento aerobico. 

Tuttavia, molte domande rimangono senza risposta: ad esempio non sappiamo il minimo e la quantità ottimale di allenamento. È meglio allenarsi con poche unità ma più lunghe oppure più allenamenti brevi? Inoltre questi studi sono stati fatti su persone sane, già fisicamente attive per questo non sappiamo se sono efficaci anche per persone poco allenate. 

Una cosa è certa in base alle conoscenze attuali: HIIT è un complemento perfetto per l'allenamento di resistenza classico, ma non è una sostituzione completa. Integrato ad un programma settimanale di allenamento, è sicuramente una soluzione salvatempo ma non sostituisce del tutto l'allenamento. 

Attenzione: per allenarsi con il metodo HIIT bisogna assolutamente avere una forma fisica sana ed essere allenati.