Consigli fitness per principianti

lunedì, 31 luglio 2017

Consigli fitness per principianti

L'inizio di qualsiasi cosa è sempre un'esperienza difficile. Questo vale anche e soprattutto per una formazione sportiva. Per rendere il cammino un po' più facile vi daremo di seguito alcuni suggerimenti di base molto utili.

 Il primo passo

Forse non sarete mai dei perfetti atleti (in genere accade solo nelle fiabe) ma qualche piccolo obiettivo si può ancora raggiungere anche se non avete mai fatto nessun tipo di esercizio sportivo. Ad esempio, in un anno, potreste essere in grado di partecipare ad una maratona!

Uscire dalla zona comfort

Innanzitutto bisognerebbe pensare a tutte le varie cose che potrebbero piacerci e che potremmo provare! Il problema è che non abbiamo mai pensato di farlo, perchè una delle cose più difficili è uscire dalla nostra zona di comfort, dove ci sentiamo bene, dove abbiamo creato le nostre sicurezze; ma è proprio appena al di fuori di questa zona che vi è la crescita!!

Inizia con piccoli obiettivi

Se il nostro obiettivo è di notevole importanza come ad esempio la maratona, di cui abbiamo parlato prima, il modo migliore per raggiungerlo è distribuire in varie fasi i percorsi da affrontare. Dunque, prima di iscriversi ad una maratona, bisognerà cominciare a percorrere 1 km, poi un massimo di 5 km, per aumentare poi di 1 km al giorno il percorso. È sempre bene compiere gli allenamenti con regolarità. Solo così si potranno vedere i progressi.

Cambiare esercizi

Allenandosi sempre con gli stessi esercizi può diventare noioso, inoltre la muscolatura, dopo 6/8 settimane, si adatta a quel particolare tipo di ginnastica; questo significa che meno calorie verranno bruciate e il resto della muscolatura non avrà nessun aumento. Provate a fare delle pause: 1 minuto di allenamento super veloce con pulsazioni elevate e poi alternate 1 minuto di allenamento lento.

Avere il consenso da parte del medico

Se non si è fisicamente attivi, prima di iniziare un programma di esercizi, è consigliabile parlarne con il proprio medico, specialmente se siete soggetti maschi e avete superato i 45 anni, o se siete femmine con un'età superiore ai 55 anni. Problemi di salute o assunzione di farmaci devono essere riferiti al medico.

Non esagerare

Se non ci si allena costantemente e ci si presenta ad una gara (o alla partenza di una maratona), il rischio di infortunio è molto alto. Meglio iniziare lentamente, tre volte a settimana per 15 minuti, poi aumentare lentamente.

Cibi e bevande per un'energia corretta

L'allenamento brucia calorie e stimola il metabolismo. Per delle buone prestazioni bisogna avere buona energia. La cosa più importante è quindi una dieta equilibrata e regolare. Prima di ogni allenamento, sarebbe opportuno assumere carboidrati che sviluppano rapidamente energia. Dopo un lungo e faticoso allenamento è opportuno assumere proteine oltre ai carboidrati.

Bere abbastanza!

Dopo un esercizio lungo e faticoso, bisogna reintegrare gli elettroliti persi. È necessario bere molto. Una disidratazione potrebbe portare a convulsioni e, nei periodi caldi, il rischio del colpo di calore è molto elevato. Prima di iniziare un esercizio fisico, è bene bere 2/3 bicchieri di acqua mentre durante l'allenamento è consigliabile un bicchiere ogni 20 minuti circa. A fine allenamento farà molto bene bere un drink analcolico.

Allenarsi alla forza

Se si desidera eseguire una maratona è necessario aumentare le forze. Muscoli forti bruciano più calorie ma proteggono contro eventuali lesioni e sostengono lo scheletro. Rinforzare, quindi, sempre la muscolatura. 

Vestirsi adeguatamente

Per un corretto allenamento è necessario avere abiti e calzature adeguati. Non si tratta di una motivazione per essere alla moda, ma si tratta di comodità. L'attrezzatura deve quindi essere adeguata. Ad esempio, esistono abiti sportivi che tolgono l'umidità, mentre, con temperature basse è necessario vestirsi a cipolla.

Imparare la tecnica corretta

Se si cammina o se si utilizzano pesi, è facile procurarsi del male nel momento in cui si usa una tecnica errata. Mai dare per scontato che quello che si fa è corretto, soprattutto se si percepisce dolore. Se siete in palestra, parlatene con gli allenatori che controllerà i vostri movimenti.