Riprendere lo sport dopo una pausa

mercoledì, 02 novembre 2016

Riprendere lo sport dopo una pausa

Molte persone sono atletiche, si dedicano costantemente allo sport, ma può arrivare un momento in cui, per qualche motivo, non possono più dedicarsi alle attività sportive. Ciò che deve essere considerato, in modo che la mancanza di attività non sia troppo debilitante, lo troverete nei passaggi successivi.

I motivi per cui ci si ferma nel fare sport possono essere molteplici. Può capitare di subire un piccolo infortunio, un banale mal di schiena, la nascita di un bambino o il cambio del lavoro che ci porta ad avere orari più pesanti. Ma spesso le ragioni sono anche molto più banali come il maltempo o semplicemente la pigrizia. A volte la routine ci può annoiare più frequentemente di quanto si possa pensare.

Sia una pausa forzata non intenzionale, pigrizia o qualsiasi altra cosa - il fatto è che il nostro corpo si adatta alle circostanze. Quando è stimolato la potenza aumenta mentre con l'inattività avviene una sorta di decadimento. La muscolatura si perde in fretta e per ricostruirla sarà necessario un tempo quattro volte superiore al tempo che ci abbiamo messo per perderla.

Affinché riprendere la routine sportiva non sia così faticoso, ecco alcuni consigli:

Si inizia con la motivazione.
Spesso trovare una motivazione è difficile, specialmente se la pausa è stata forzata. Al primo allenamento ci si potrà sentire stanchi, come se non si fosse mai praticata nessuna attività. La resistenza è diminuita e la mobilità quasi non esiste più. La cosa più importante è dunque essere veramente motivati a riprendere l'attività sportiva. Il nostro corpo necessita semplicemente di un po' di tempo anche per ritrovare la motivazione. 

Un buon motivo.
Una buona motivazione è dunque fondamentale. Perchè ricominciare a fare sport? Sedetevi e trovate un obiettivo, che deve essere importante, impegnativo ma soprattutto realistico.

Affrontare lentamente la nuova attività.
Iniziare lentamente è fondamentale, il corpo si deve riadattare e quindi richiede tempo. Quindi è fondamentale essere pazienti ed aumentare gradualmente l'intensità dell'attività sportiva tornando gradatamente ai vecchi livelli. 
Riprendere rapidamente porterà solo ad effetti sfavorevoli.

Lo sport giusto.
Un consiglio è quello di iniziare con uno sport che si ritiene divertente. Questo sicuramente sarà di grande aiuto sulla motivazione. Se ancora non avete trovato l'attività giusta per voi, selezionate altre possibilità e collaudatele.

Trovare il tempo per l'allenamento.
Prendetevi del tempo per l'allenamento. Una buona distribuzione di risorse e tempo aiuterà molto a raggiungere gli obiettivi  prefissati.

Cambiamento.
Non importa quanto sia divertente uno sport; può diventare comunque noioso e usurante in quanto il corpo si abitua a sollecitazioni sempre uguali e i progressi ristagnano. Quindi, cercare di tanto in tanto di cambiare tipologia di allenamento aiuterà a mantenere alte le motivazioni per continuare.

Pause.
Altrettanto importanti nell'esercizio fisico, sono le pause regolari. Ti sei allenato duramente il giorno prima? Complimenti! Oggi, però, concediti una pausa in modo che il corpo si possa rigenerare. Domani riprenderai.

Trova un partner.
L'allenamento in coppia è più facile e divertente in quanto si unisce lo sport alla socialità. Sicuramente le regole verranno rispettate e la sorta di controllo da parte del nostro partner e viceversa ci farà allenare in maniera più corretta. 

Premiati.
Preparatevi un percorso e dividetelo con una segnaletica. Ogni volta che  raggiungerete un traguardo concedetevi un premio che avete precedentemente scelto. A volte piccole ricompense possono dare enormi motivazioni!